“Questa non è altro che la casa di Dio, e questa è la porta del cielo”
(Genesi 28:17)

Giacobbe, dopo un lungo cammino, si mette a dormire in un luogo tranquillo per trascorrere la notte. Durante il sonno si trova alla presenza di Dio, ma questo lo spaventa, come mai? Perché Dio non è solo il Padre d’amore che guida la sua famiglia ma è anche Colui che ha chiesto al nonno Abramo il sacrificio del figlio Isacco, ovvero suo padre… una storia che conosceva molto bene! Incontrare la presenza di Dio è un’esperienza meravigliosa ma allo stesso tempo tremenda perché, oltre a svelarci la Sua grandezza infinita, ci mette di fronte ai nostri limiti. Noi credenti del Nuovo Patto, “nati di nuovo” in Gesù, possiamo incontrare la presenza di Dio in maniera diversa. Il sacrificio della croce e la risurrezione di Cristo ci permettono di andare al trono divino a testa alta perché i nostri peccati sono stati cancellati sul legno della croce. Oggi la casa di Dio siamo noi e la porta del cielo è Gesù Cristo, quindi niente più paura: Dio è in noi e vuole sorprenderci d’amore ogni volta che ci accostiamo a Lui.
r.b.

Calendario a Libro

Prenotabili dal 15 Giugno

Vai allo Shop

Calendario 2019

Una parola per oggi

Calendario Audio

Radio Risposta

Inserite la Meditazione nel vostro sito

La storia più bella

Bibbia per bambini

Acquista

La storia più bella - CD Audiolibro

Bibbia per bambini

Acquista

La storia più bella - Chiavetta USB

Bibbia per bambini

Acquista

In questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.