“Voi siete figli per l’Eterno, vostro Dio; non vi fate incisioni addosso!”
(Deuteronomio 14:1)

Queste parole si trovano all’inizio di un lungo e vario elenco di comportamenti che dovevano mostrare come il popolo di Dio fosse diverso da quelli che lo circondavano. Nella società di oggi, sempre più multietnica e multiculturale, è necessario capire in che modo il credente deve distinguersi da chi non crede. Nella Bibbia, ad esempio, si legge: “Non conformatevi a questo mondo, ma siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente, affinché conosciate per esperienza quale sia la volontà di Dio, la buona, gradita e perfetta volontà” (Romani 12:2). Il testo specifico di oggi parla di non farsi incisioni addosso (tatuaggi, tagli, piercing...), e molti di noi direbbero che la cosa non li riguarda. Attenzione, però: qualunque vizio o comportamento che danneggia il nostro corpo o la nostra mente è riprovevole. L’apostolo Paolo scrive: “Non sapete che il vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo che è in voi e che avete ricevuto da Dio? Quindi non appartenete a voi stessi” (1 Corinzi 6:19). Pensiamoci!
h.p.

Calendario a Libro

Prenotabili dal 15 Giugno

Vai allo Shop

Calendario 2018

Una parola per oggi

Calendario Audio

Radio Risposta

Inserite la Meditazione nel vostro sito

La storia più bella

Bibbia per bambini

Acquista

La storia più bella - CD Audiolibro

Bibbia per bambini

Acquista

La storia più bella - Chiavetta USB

Bibbia per bambini

Acquista